Resta sempre aggiornato!


Iscriviti al nuovo servizio Edilferr Cittanova News


Tutti i campi sono Richiesti

Solo chi osa può SOGNARE…

La gara odierna per la compagine Cittanovese, non è semplicemente una gara di Futsal… ma racchiude lo spirito e l’anima di questo sport, in una maratona della festa!
Il Roccella, anche se sconfitto, ha dalla sua parte la matematica per la meritata permanenza in serie C2. Tra le avversarie, la squadra jonica é sicuramente una delle poche compagini ad aver messo l’Edilferr Cittanova in seria difficoltà (gara d’andata). Difatti sono proprio gli ospiti a partire meglio. L’Edilferr risulta impacciata, mentre D’orsa e compagni, tentano più volte la conclusione impegnando il n.1 di casa. Mammone tenta di risvegliare le sorti della gara, ma Agostino e Ienco siglano due reti all’8′ e 10′ portando in vantaggio il Roccella. Ursino risponde ad una tiro angolato di Foti e un minuto dopo sempre Foti porta il parziale sul 1-2. Monterosso si divora il pareggio, ed i ragazzi di mister Milano concedono molto, dando possibilità di ripartenza agli ospiti che al 21′ sfiorano la rete con Gerace e Simone. L’ingresso di Maurici, regala qualcosa in più alla formazione bianco-blu, difatti proprio lo stesso sigla 2 reti al 23′ e 25′ portando in vantaggio la squadra di casa. Prima del riposo, Condró cerca di sorprendere Ursino, ma il n.1 jonico é sempre vigile. Nella seconda frazione l’Edilferr Cittanova ha un gioco molto più fluido, Mammone a porta (quasi) vuota manda di poco a lato e poco dopo Cosoleto fa tutto bene, ma il palo gli nega la gioia. Il Roccella ci prova da lontano oltre che con qualche incursione solitaria. Foti in sei minuti chiude difatti la gara, siglando 3 reti e portando il parziale sul 6-2. Cosoleto non perde il vizio, ed al 48′ sigla la settima rete Cittanovese. Origlia trova la rete al 54′ con un gol d’autore dalla distanza… Nei minuti finali il palazzetto diventa una bolgia, la festa C1 Cittanovese ha inizio, ed a impreziosirla ci pensa Nava che con un pallonetto insacca alla spalle del n.12 jonico chiudendo la gara con il risultato di 8-3. Costruire i propri sogni sulla roccia vuol dire vederli concretizzare lentamente, quasi senza fine, dedicandoci molto, tanto, troppo tempo. Quel tempo che é sinonimo di sacrificio, dedizione e tanta voglia di crescere. Come dire… non é da TUTTI avere modestia e testa sulla spalle! La fatica, il sudore e le avversità saranno tuoi compagni di viaggio, ma perseverare vuol dire crederci… e solo chi osa può SOGNARE. Forza EdilferrC5, Forza Cittanova!!